• Da “Cortina Vacanze Oggi” del 22/03/2013

    GUSTOCORTINA 2013 PRONTO PER IL VIA

    GustoCortina 2013, vetrina internazionale della migliore produzione enogastronomica ed enoturistica italiana, è stato presentato il 28 febbraio dagli organizzatori Golden Moon e Hotel de la Poste – nel corso di un incontro-dinner svoltosi in una casa privata di Cortina Una abitazione ampezzana per presentare l’evento riproponendo il notevole successo riscosso, nella passata edizione, dalla cena di gala itinerante ospitata in alcune ville della conca, specchio dell’ospitalità e del glamour. Presenti un centinaio di ospiti, fra cui produttori di vini e specialità gastronomiche, imprenditori del settore turistico e alberghiero, giornalisti e autorità, fra le quali Sabina Zanardi Landi, consorte dell’ambasciatore italiano a Mosca, Antonio Zanardi Landi.
    La seconda edizione della kermesse si svolgerà a Cortina d’Ampezzo il 16 e 17 giugno 2013. Sede dell’evento sarà anche quest’anno l’Hotel de la Poste, griffe storica dell’hotellerie ampezzana.
    Fra gli obiettivi della kermesse vi è quello di promuovere le eccellenze enogastronomiche italiane a livello internazionale, soprattutto in Russia e nel Far East, ma anche nel Triveneto e nelle vicine Austria e Slovenia. L’evento – sottolineano Maria Pia Montanari di Golden Moon e Gherardo Manaigo dell’Hotel de la Poste – si propone inoltre di lanciare Cortina come polo del gusto made in Italy. E’ stata inoltre annunciata la costituzione, presso l’Hotel de la Poste, del Cortina Wine Club Vini Estremi, che si pone come obiettivo la scoperta, la conoscenza e la degustazione dei vini prodotti in luoghi estremi, come a Cortina nel Vigneto 1350. La serata del 28 febbraio è stata animata dai più apprezzati esponenti della cucina d’autore di Cortina: Graziano Prest del Tivoli, Fabio Pompanin di Al Camin, Alessandro Menardi di Baita Fraina, Marco Badalucci dell’Hotel Cristallo, Gianfranco Faustini dell’Hotel de la Poste, Michele Nobile dell’Hotel Ancora, unitamente al maestro pasticcere Cristiano Beduschi.
    Giuliano Sidro