• Da “Progressonline.it” del 16/06/2013

    GustoCortina: festival per palati fini.

    Cortina – Grandi Chefs e eccellenze dell’enogastronomia e dell’enoturismo italiano, si avvicenderanno nella due giorni di GustoCortina, arrivato quest’anno alla sua seconda edizione. La manifestazione che si terrà domenica 16 e lunedi 17 nella capitale glamour della montagna bellunese, apre le porte al gusto, coinvolgendo numerose aziende produttrici, importanti buyers internazionali e operatori del settore. Le degustazioni, tutte di altissimo livello, avranno il loro battesimo di “gola” Sabato 15 con i mitici “cicchetti” (ma si fa solo per dire) del rinomatissimo bacaro veneziano “Vecio Fritolin”, che grazie allo chef Daniele Zennaro preparerà un imperdibile buffet di benvenuto utilizzando prodotto delle aziende protagoniste dell’evento. Che sono tante. Seguirà una degustazione di cocktail preparati dal barman della distilleria Nonino accompagnate dalla suadente musica del piano bar. Le location delle degustazioni, degli incontri e dei convegni si susseguiranno nelle hall dei più rimonati alberghi di Cortina, nomi che ricordano fasti mai sopiti: Hotel de la Poste, Hotel Europa, Hotel Ancora, la Sala Cultura Don Pietro Averà ed il Museo de Ra Regoles. “La manifestazione tende a unire il piacere del palato assieme alla voglia di scoprire sapori vecchi e nuovi della vastissima gastronomia italiana”. 

    Sottolineano gli organizzatori, anche in ricordo della passata edizione che nata in sordina è da subito diventata una kermesse importante nel panorama dei festival dedicati al gusto. L’avvio vero e proprio di GustoCortina avverà con il taglio del nastro Domenica 16 ed il vino sarà il primo prodotto che darà il via alle degustazioni, sommeliers d’alto rango faranno in modo di far conoscere i sapori di questa eccellenza italiana, nelle eleganti sale dell’Hotel de la Poste. In contempoarena in Corso Italia sarà allestito un concerto deu musicisti dell’Accademia Dino Ciani. Il resto è un turbillon di appuntamenti che mescolano arte e gastronomia. Al Museo e Ra Regoles sarà inaugurata la mostra dell’artista contemporaneo Renato Missaglia, che ritrae cinquanta tra i migliori cuochi e ristoratori d’Italia. Sullo stesso piano ci sarà la presentazione del libro “Una sommelier per amica” di Adua Villae e quindi Alessandro Pizzo presenterà le sue originali opere nelle quali ha reinventato l’uso del vino nella pittura. Ampio spazio anche alle degustazioni private. Interessante sarà quella curata dalla giornalista Egle Pagano, che sia avventurerà negli assaggi di vini estremi. Ivan D’Agata, esperto mondiale di vino; assieme a Thibault Nguyen, direttore de Le Figaro Vin, guideranno due prestigiose degustazioni che metteranno a confronto i vertici dell’enologia italiana con i grandi produttori francesi. Ed infine il noto sommelier Alessandro Scorsone guiderà una degustazione di Amarone. Ad ogni modo le degustazioni dei vini culmineranno con il convegno “Vigna 1350 e Venissa” una presentazione del vigneto più alto e del vigneto più basso d’Europa curata dall’enologo Fabrizio Zardini  e Gianluca Bisol, titolare della cantina Bisol. E per restare in tema di vino come eccellenza italiana da non perdere l’aperitivo con sciabolata e gli Open House Gala in selezionate case private della città, che ospiteranno creazioni degli chef in raffinati buffet curati dalla food-designer Rosita Dorigo. La sareta di sabato si concluderà con una cena di gala (ad inviti) presso il Vip Club.

    Il giorno seguente, lunedì 17, l’intera giornata sarà dedicata alle eccellenze dell’enogastronomia e dell’enoturismo. Si potranno assaggiare un’alchimia di formaggi (nelle sale dell’Hotel de la poste) a cui seguirà un percorso “sensoriale” nel convegno “Dimagrire mangiando ed assaggiare imparando”, l’incontro sarà curato da Fabrizio Penna, una dei massimi esponenti dell’analisi spirituale del vino e del cibo. La giornata culminerà con le premiazioni delle tre sezioni “Wine”, “Food” e “Travel” e con l’assegnazione del Premio di Architettura “La Cantina di Prometeo”. A conclusione della kermesse durante il Closing Party il Francesco Armanini festeggerà il 50° anniversario della sua azienda specializzata in eccellenti prodotti ittici con uno straordinario cooking show curato dallo chef Gianfranco Faustini all’Hotel de la Poste. GustoCortina gode del patrocinio della Regione Veneto, del Comune di Cortina, delle Regole d’Ampezzo, di Expo 2015, di Vite in Montagna, dell’Università Cà Foscari di Venezia e del Master Cultura del Cibo e Vino dello IUAV di Venezia, dall’Università “Aldo Moro” di Bari e la partnership con Winenews.

    L’evento coinvolgerà oltre un centinaio di selezionati produttori wine & food e imprenditori del settore turistico aprendo le porte, oltre al numeroso pubblico e alle più autorevoli testate giornalistiche dell’enogastronomia e del turismo enogastronomico, anche agli attesi importatori e operatori internazionali del settore. Grande attenzione è infatti rivolta ai mercati esteri, in primis la Russia, confermata dalla partecipazione di Sabina Zanardi Landi, consorte dell’ambasciatore italiano a Mosca Antonio Zanardi Landi, a sottolineare il manifestato interesse con il quale la Russia guarda alle eccellenze italiane e alle meraviglie del Belpaese.

    di Roberto Leggio

     

    http://www.progressonline.it/index.php?livello=Attualita&sezione=30&articolo=4429&lang=it