• PROGRAMMA

    SABATO 15 GIUGNO 2013

    GUSTOCORTINA 2013 prende l’avvio con la Conferenza Stampa di apertura presso l’Hotel de la Poste alla quale sono invitati tutti i partecipanti della manifestazione: stampa, espositori ed appassionati.
    Con Ian D’Agata presenzierà Thibault Nguyen, direttore de Le Figaro Vin, autorevole personaggio dell’enologia internazionale per la prima volta in Italia a parlare di vino.
    Brindisi di benvenuto a tutti gli ospiti di GUSTOCORTINA 2013.
    Nel raffinato “Vip Club” di Cortina d’Ampezzo gli chef Maurizio Aluotto dell’ Hotel Europa e Daniele Zennaro  dello storico locale “Vecio Fritolin” di Venezia, prepareranno una cena a buffet in cui i prodotti delle aziende partecipanti alla kermesse saranno i veri protagonisti. Il barman della celebre ”distilleria Nonino” vi sorprenderà con i suoi cocktail.
    La serata proseguirà a ritmo di musica nel contesto del più esclusivo e rinomato locale ampezzano.

    DOMENICA 16 GIUGNO 2013

    Taglio del nastro all’Hotel de la Poste da parte delle autorità.
    A indirizzare gli ospiti di GUSTOCORTINA verso le strutture coinvolte nell’evento saranno le note dei musicisti dell’Accademia Dino Ciani, che animeranno Corso Italia.
    Banchi di degustazione e assaggio per operatori, giornalisti e buyers internazionali nelle eleganti sale dell’Hotel de la Poste e al Hotel Victoria.
    Punto d’incontro tra tour operators internazionali, docenti universitari esperti di turismo, giornalisti e proprietari di strutture ricettive italiane d’eccellenza, presenta l’offerta turistica italiana ai potenziali mercati stranieri. Moderatore il dott. Carlo Cambi, giornalista, scrittore, docente di Politica del Turismo all’Università di Macerata.
    A cura della dottoressa Evelina Flachi, specialista in scienza dell’alimentazione, nutrizionista, membro del comitato “Scuola Expo 2015″ e docente dell’Università degli studi di Milano.(Sala Cultura “Don Pietro Alverà”)
    Al Museo di Arte Moderna “M. Rimoldi” inaugurazione della mostra “Cuochi a Colori” dell’artista contemporaneo Renato Missaglia. La mostra, curata da Alberto Lupini e realizzata da “Italia a Tavola” col supporto di Mistral, ritrae 50 dei più noti e celebrati cuochi e ristoratori italiani. Dopo essere stata presentata a Firenze, a Palazzo vecchio, la mostra è itinerante per l’Italia (Cortina è la seconda tappa del percorso) e a maggio del 2015 giungerà poi all’Expo.
    Arte, cultura, buon cibo elementi apparentemente distanti che negli ultimi anni si sono sempre più sovrapposti. La cucina è cultura e i cuochi sono gli artigiani-artisti che la promuovono ogni giorno. “Cuochi a Colori” è l’omaggio di Italia a Tavola ai Maestri di questo comparto così importante per la nostra economia e la promozione dello stile italiano nel mondo.
    Presentazione del libro di Adua Villa “Una sommelier per amica” di fronte al suo ritratto eseguito da Renato Missaglia al Museo di Arte Moderna “M. Rimoldi”.
    Alessandro Pizzo presenta all’Hotel Ancora le sue opere: ha reinventato l’utilizzo del Vino nella pittura, disubbidendo agli schemi prefissati. Esposto e premiato in Italia ed in Europa, lavora nel suo studio d’Arte ” Le Stanze Dedicate ” a Padova.
    Sarà possibile conoscere e degustare tre vini estremi, frutto di viticolture che sfidano i limiti posti dalla natura. Un tributo al Vigneto 1350, l’impianto sperimentale di Cortina, ma anche rara occasione per gli appassionati di fare un’esperienza unica, trattandosi di bottiglie difficilmente reperibili.
    Gianluca Gargano, presidente della Velier (TripleA) guiderà, insieme al produttore spagnolo Lorenzo Valenzuela, l’assaggio di un rosso di Bodega Barranco Oscuro ottenuto da vigneti coltivati oltre i 1300 metri nelle terre alte dell’Andalusia.
    Piero Lugano, titolare dell’Enoteca Bisson di Chiavari presenterà Abissi, un metodo classico “dosaggio zero” da Bianchetta e Vermentino affinato a 60 metri di profondità in una baia della Riserva Marina di Portofino.
    Desiderio Bisol, esponente di una storica cantina del Prosecco, insieme al noto enologo Roberto Cipresso, racconterà la sua sfida: far rivivere nell’isola di Mazzorbo, dove il terreno viene spesso sommerso dalle acque, un vitigno autoctono della laguna di Venezia, la Dorona, da cui si ottiene un vino unico e prezioso. Coordinerà Egle Pagano, giornalista de Il Secolo XIX. (Terrazza Viennese dell’Hotel Ancora)
    A cura del professor Lorenzo Morelli, preside della Facoltà di Agraria e del professore Stefano Poni dell’Istituto di Frutti-Viticoltura, entrambi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza (Sala Cultura “Don Pietro Alverà”).
    A cura della professoressa Maurizia Catalano, docente presso il Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali dell’Università degli studi di Bari “Aldo Moro”. (Sala Cultura Don Pietro Alverà).
    Scarica il documento informativo
    Per chi conosce davvero bene Bordeaux, Château Branaire-Ducru, Quatrième Cru Classé nella famosa classifica del 1855, rappresenta uno dei valori sicuri di tutta l’Appellation. Da quando è salito al ponte di comando Patrick Maroteaux, l’azienda è salita rapidamente ai vertici qualitativi di Bordeaux. Oggi gli appassionati di tutto il mondo si contendono le annate di un vino conosciuto ormai non solo per la sua grande costanza qualitativa negli anni, ma anche per come esprime con rara compiutezza  il connubio, più unico che raro, di eleganza e potenza del cabernet sauvignon, merlot e petit verdot di Saint-Julien, l’appellation di Bordeaux famosa per vini dall’equilibrio mirabile.  Ian D’Agata, che visita Bordeaux da venti anni ormai anche quattro o cinque volte l’anno, e ha appena scritto un articolo di riferimento su Saint-Julien nel numero speciale di Decanter interamente dedicato a Bordeaux (disponibile solo agli abbonatio a Vinexpo), guiderà questa degustazione verticale storica per la prima in Italia. Un altro first per Gustocortina! (Terrazza Viennese dell’Hotel Ancora)
    In degustazione otto annate, dal 1990 al 2009, a coprire due decenni di grandi successi. Solo 30 posti disponibili, costo per persona 50 euro.
    Ore 13.00 IL TOSCANO IN FERRARI
    Stefano Fanticelli e Marcello Lunelli vi guideranno in una frizzante e fumosa degustazione guidata del sigaro italiano unito alle prestigiose bollicine Ferrari e alla grappa Segnana metodo Solera.
    Ore 15.00 INNO ALLA TOSCANITA’
    I maledetti toscani Stefano Fanticelli e Danielo Vestri, con la  benedetta Toscana Caterina Dei,  presenteranno un Inno alla Toscanità’: il vino dell’ospitalita’ Vinsanto Dei 2007, il cioccolato bio Vista Alegre Rep. Dominicane e il sigaro Italiano.
    Ore 17.00 Sigaro e china
    Stefano Fanticelli e Federica Clementi presentano: il Sigaro Toscano e la China Clementi di Fivizzano in Lunigiana, un piacere “corroborante” tutto italiano. (Terrazza dell’Hotel de la Poste)
    Presentazione del libro di Gian Arturo Rota e Stefi Nichi “Luigi Veronelli. Bergamasco, classe 1964 (annata storica, per i vini), studi umanistici. Ha trascorso quasi 20 anni fianco a fianco di Luigi Veronelli (di cui “custodisce” l’immenso archivio), per 11 ha diretto la Veronelli Editore. E’ stato curatore della guida I Ristoranti di Veronelli, e autore dei volumi: Sagre e feste d’Italia e Dizionarietto gastronomico, per Veronelli Editore; Mangiare Lungocosta, per Class Editori. Giurato nell’edizione 2009 del concorso Uovo d’Oro, per la trasmissione La prova del cuoco (RAI Uno). Ospite fisso nella trasmissione radiofonica Marconi & Sapori (Radio Marconi) nel biennio 2009/2010. Ha rubrica sugli artigiani alimentari per le riviste SpiritodiVino e Monsieur. (Museo di arte moderna  M. Rimoldi)
    A cura del Prof. Scaglione della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano. Analisi comparata tra le varie tipologie di vino per verificare le differenti percentuali di principi attivi farmacologici ed i loro benefici. Differenze tra vitigni internazionali e vitigni autoctoni. (Sala cultura Don Pietro Alverà).
    Guidata dal noto sommelier Alessandro Scorsone, che si distingue per le sue grandi capacità tecniche e divulgative, per lo stile, la classe e l’eleganza. (Terrazza Viennese dell’Hotel Ancora)
    A cura di Fabrizio Zardini e Gianluca Bisol. Il vigneto più alto d’Europa incontra Venissa coltivato al livello del mare. Due esperienze estreme a confronto. (Sala Cultura Don Pietro Alverà).
    Un tema indiscutibilmente affascinante che susciterà vere e proprie emozioni sensoriali, condivise e raccontate direttamente da Marcello Lunelli e Ian D’Agata attraverso la degustazione di bottiglie dal contenuto prezioso. Da un Villa Margon 2009 si passerà al Ferrari Perlé Magnum 2006 e a seguire, al Perlé Rosé Magnum della stessa annata. A questo punto sarà la volta del Ferrari Riserva Lunelli Magnum 2004 e a concludere la passerella degustativa, sarà un Giulio Ferrari Riserva del Fondatore Magnum 2001.
    “La sfida del tempo” sarà giocata attraverso il confronto con un vino-ospite a sorpresa sicuramente illustre, all’altezza della competizione con tali valorosi sfidanti.(Terrazza Viennese dell’Hotel Ancora)
    Solo 30 posti diponibili, costo a persona 50,00 Euro
    Licia Granello scrive per “la Repubblica” dal 1981. Dopo vent’anni da inviata speciale di sport, nel 2001 ha scelto di diventare food editor, occupandosi di alimentazione a 360 gradi, dalla nutrizione all’agricoltura biologica, all’alta gastronomia. Dal 2004 firma la doppia pagina domenicale “I Sapori”. È docente di Antropologia dell’Alimentazione all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Nel 2007 ha pubblicato Mai fragole a dicembre. Ne “Il gusto delle donne” Il mestiere della tavola in venti storie al femminile Le vite raccontate da Licia Granello in Il gusto delle donne sono percorsi affascinanti nei piaceri del cibo e del vino di qualità che, solo con determinazione, creatività e passione tutte femminili, si sono potuti compiere. Vite da ammirare e da gustare.(Museo di arte moderna M.Rimoldi)
    Il valore spirituale del Cibo e del “Il vino e il cibo possono essere vissuti su differenti piani. Quello materiale vede l’alimentazione unicamente come fonte energetica. Quello emozionale ricerca il piacere edonistico ed approccia il cibo ed il vino come puro elemento di autogratificazione. Il piano mentale invece propone, attraverso la curiosità, un approccio che consente di scoprire il retroterra geografico e socioculturale di ciò che si sta mangiando e bevendo. Questa maggior consapevolezza permette e facilita infine l’accesso all’ultimo piano, quello spirituale. Significa essere coscienti del fatto che ciò di cui ci nutriamo è un dono, e come tale dev’essere ridonato attraverso la condivisione ed il ringraziamento. Alimentarsi cercando di vivere contemporaneamente tutti questi piani consente alla nutrizione di diventare una splendida opportunità di crescita personale”.
    Partendo da questi principi assisteremo ad una degustazione davvero unica, nella quale Fabrizio Penna, enologo e giornalista direttore del Web Magazine QualiTavola Magazine www.qualitavola.it, guiderà i partecipanti in un viaggio sensoriale che toccherà i cibi simbolo della spiritualità: il pane, il vino, l’olio di oliva, l’acqua e il distillato. Il pane sarà integrale e proveniente da antichi cereali (kamut-farro-segale), il vino sarà uno straordinario Amarone della Valpolicella Trabucchi d’Illasi, scelto perchè l’azienda ha assegnato l’annuale premio Passione civile al missionario Alex Zanotelli, inoltre uno squisito olio extravergine di oliva bio dell’Antico Frantoio Gabrielloni, l’acqua pura di montagna Surgiva e il potente e contemporaneamente suadente distillato d’Uva Uè di Nonino. (Terrazza Viennese dell’Hotel Ancora)
    Studiava per diventare psicanalista, invece è scrittrice, pubblicista e gourmet. Ha scritto, con bizzarra poliedricità, una dozzina di libri di generi diversi, dai ricettari alla narrativa, tanto che qualcuno la definisce “ psicologa del gusto”. Per Salani sono usciti Cucinoterapia, L’amore goloso e il romanzo Le voci di Petronilla (con Alessandra De Vizzi). Con Ponte alle Grazie ha pubblicato i manuali di antropologia alimentare Il libro delle frattaglie e La pasta fresca e ripiena oltre che il romanzo Piazza Gourmand. Collabora al Corriere della Sera su temi inerenti a costume, cultura e critica gastronomica. I suoi articoli si trovano anche nel sito in inglese, amatissimo dai foodies internazionali: www.finedininglovers.com, su Uomini & Business e Style. Il suo ultimo libro Il Nuovo Bon Ton (seconda ristampa) per conoscere gli altri: vedo come mangi e saprò chi sei (Salani) è una sorta di Psicogalateo dove racconta regole, suggerimenti, linguaggio corporeo, ossessioni e scortesie degli esseri umani a tavola. Vive a Crema con un figlio adolescente e la sua gatta Tarte Tatin. E’ socia fondatrice del Club Soroptimist a Crema, organizzazione internazionale per i diritti delle donne. (Museo di Arte Moderna “M.Rimoldi”)
    Premiazione del concorso “La Cantina di Prometeo: spazio di lavoro e processi di vinificazione”  da parte di una giuria composta da prestigiosi nomi dell’architettura italiana e presieduta dal professor Paolo Portoghesi. (Sala Cultura “Don Pietro Avverà”)
    Per ritrovarsi insieme, con la filosofia che anima GUSTOCORTINA: amicizia e condivisione, sciabolata di Magnum dedicate all’evento da alcuni importanti produttori.
    Serata di Gala in selezionate case private di Cortina, dove rinomati chef presenteranno le proprie gustose creazioni abilmente accompagnate da preziose etichette scelte dai sommelier del Veneto. I prodotti delle aziende partecipanti a GUSTOCORTINA 2013 saranno valorizzati in un contesto unico ed innovativo, alla riscoperta del fascino delle vere tavole ampezzane e del piacere di una sana e festosa convivialità, con un tocco glamour.
    I raffinati buffet saranno curati dalla food designer Rosita Dorigo. Il barman della celebre distilleria Nonino preparerà sorprendenti cocktails.
    La cena sarà accompagnata da performances musicali di artisti dell’Accademia “Dino Ciani”.
    Solo su invito: produttori, giornalisti, giurati, buyer e tour operator

    post cena: VIP CLUB
    Per chi desidera continuare la serata a ritmo di musica l’appuntamento sarà all’esclusivo e rinomato locale “Vip Club”.

    LUNEDI 17 GIUGNO 2013

    Banchi di degustazione e assaggio per operatori, giornalisti e buyers internazionali nelle eleganti sale dell’Hotel de la Poste e altre locations dedicate
    A cura di Andrea Magi. (Sala Cultura “Don Pietro Alverà”)
    Alessandro Scorsone vi prenderà per mano per condurvi nel mondo dello Champagne Encry, insieme ad  Enrico Baldin, testimone dell’originalità della Maison Veuve Blanche Estelle e del terroir da cui proviene l’essenza delle proprie cuvée. Mario Busso condurrà la degustazione delle quattro etichette, tra cui il Brut, lo Zéro Dosage, il Millésime 2005 e il Grande Rosé. (Terrazza Viennese dell’Hotel Ancora)
    A cura del professor Virgilio Pronzati. Storia, origine, dimostrazione della realizzazione del vero pesto, cibo non solo per lo stomaco ma anche per la mente. (Sala Cultura Don Pietro Alverà).
    Degustazione alla cieca con il famosissimo Sommelier Alessandro Scorsone.
    Frizzante percorso con tutte le bollicine presenti a GUSTOCORTINA. (Terrazza Viennese dell’Hotel Ancora)
    Con Stefano Fanticelli, flautista e presidente del club Maledetto Toscano al terrazzo dell’Hotel de la Poste.
    Ore 13.00 PERLAGE E FUMO ALL’ITALIANA
    Stefano Fanticelli e Luciano Rappo vi invitano alla degustazione di due tipologie di spumanti uniti al sigaro.
    - Tridentum Pinot Nero 2008 Dosaggio Zero – Cesarini Sforza Spumanti -TRENTODOC
    -Tridentum Rosè – Cesarini Sforza Spumanti – TRENTODOC
    Ore 15.00 UN INCONTRO DA “MEDITAZIONE”
    Stefano Fanticelli e Giuseppe Trabucchi vi guideranno tra il piacere del sigaro italiano e due grandi vini: Veneto Amarone 2006 e Recioto 2006, uniti dal cioccolato Vista Alegre BioVestri.
    Ore 17.00
    Stefano Fanticelli e Gianola Nonino  proporranno un incontro “fumoso” tra il sigaro e i fumi alcolici…   ÙE Nonino Anniversary Riserva invecchiata in barrique oltre 5 anni Grappa Nonino Riserva Antica uvèe invecchiata in barriques. (Terrazza dell’Hotel de la Poste)
    A cura del Dott. Lorenzo Signorini (Terrazza Viennese dell’Hotel Ancora)
    A cura della Dott.ssa Marzia Migliorini e del Dottor Cesare Buonamici. Presenteranno il legame fra l’uso dell’olio di qualità nell’alimentazione e i benefici per la salute che sono stati verificati da molti studi scientifici nazionali ed internazionali (Sala Cultura “Don Pietro Alverà”).
    Il Brunello di Montalcino Il Marroneto; la purezza del grande Sangiovese.
    Negli ultimi vent’anni alcune tenute italiane hanno compiuto il grande salto da aziende emergenti  a cantine leader, con una produzione di veri e propri vini-culto che costituiscono dei punti fermi per l’enologia nazionale.
    Indubbiamente Il Marroneto è fra queste realtà, con un Sangiovese caratterizzato da grande eleganza e profumi di antica memoria. L’azienda, ricavata da un Torrione del XIII secolo, ove durante il corso dei secoli, venivano essiccati i marroni, rappresenta oggi una delle più belle espressioni di Sangiovese per purezza. Un gioco di viola mammola, mirtilli rossi, visciole, tabacco, liquirizia e minerali che non si dimentica facilmente.
    Ian D’Agata e il proprietario di Il Marroneto, Alessandro Mori, saranno con noi a raccontare questa bellissima storia, un vero grande successo del Made in Italy del vino. A GUSTOCORTINA si celebrerà la più grande verticale di questo Brunello di Montalcino mai organizzata. (Terrazza Viennese dell’Hotel Ancora).
    In degustazione quindici annate, dal 1980 al 2007, a coprire due decenni di grandi successi. Solo 30 posti disponibili, costo per persona 50 euro.
    A cura di Fabrizio Penna (Convegno). Perchè stanno aumentando in modo esponenziale le intolleranze alimentari, il sovrappeso, l’obesità e il diabete? Come è possibile dimagrire mangiando senza sottoporsi diete ipocaloriche? La risposta sta nella conoscenza dei fondamentali, e spesso personali, meccanismi che regolano l’equilibrio fisiologico di ognuno di noi. I concetti chiave che dobbiamo imparare a comprendere, coniugandoli nella vita quotidiana, sono tre: controllo dei picchi glicemici, attivazione metabolica e qualità nutrizionale degli alimenti. Niente di difficile, in questa conferenza il giornalista e divulgatore scientifico Dott. Fabrizio Penna di Enotime, direttore del Web Magazine QualiTavola, guiderà i partecipanti in un avvincente viaggio di consapevolezza alimentare, dal quale estrapolare tanti validi consigli per coniugare a tavola il piacere e la salute. Con l’aiuto di slides appositamente realizzate verrà offerto un percorso di comprensione innovativo e scientificamente all’avanguardia, il tutto trattato con termini di immediata comprensione. (Sala Cultura “Don Pietro Alverà”)
    Giurie qualificate consegneranno i premi delle tre sezioni: Wine, Food, Travel. (Sala Cultura “Don Pietro Alverà”)
    A conclusione dell’evento Francesco Armanini festeggerà il 50° anniversario della sua azienda, nota per l’esclusività e l’eccellenza dei suoi prodotti ittici, presentando con lo chef Gianfranco Faustini all’Hotel de la Poste uno straordinario buffet per un saluto ed un arrivederci a tutti gli ospiti di GUSTOCORTINA 2013.

    Scarica il programma completo in versione PDF