• Da “Tigullio Vino” del 27/04/2013

    Gusto Cortina 2013

    di Mariella Belloni

    Cortina d’Ampezzo non evoca soltanto un paesaggio montano unico al mondo. Per il turista che la frequenta abitualmente, è anche un luogo in cui allo sport e al riposo si uniscono la cultura e il gusto. Il 16 e 17 giugno 2013 andrà in scena GustoCortina, la seconda edizione della kermesse internazionale che promuove le eccellenze dell’enogastronomia e dell’enoturismo Made in Italy.

    Cortina d’Ampezzo torna ad essere vetrina internazionale delle eccellenze dell’enogastronomia e dell’enoturismo italiani in occasione della seconda edizione della kermesse GustoCortina. Ad impreziosire la Regina delle Dolomiti il 16 e 17 giugno 2013, in una due-giorni all’insegna del gusto e dell’ospitalità, saranno le migliori espressioni dell’enologia, insieme alle specialità gastronomiche esaltate dalla maestria dei più autorevoli chef del territorio, in un clima di calda accoglienza secondo la migliore tradizione ampezzana. Wine, Food, Travel e Winery: queste le quattro sezioni in cui si articolerà la manifestazione ospitata nella sede prestigiosa dello storico Hotel de la Poste, nel cuore della cittadina, con il patrocinio della Regione Veneto, del Comune di Cortina, delle Regole d’Ampezzo, di Expo 2015, di Vite in Montagna, dell’Università Cà Foscari di Venezia e del Master Cultura del Cibo e Vino dello IUAV di Venezia e la partnership con Winenews.

    Nell’area WINE il banco d’assaggio proporrà etichette italiane di eccellenza e riconosciute a livello internazionale con una particolare selezione di prodotti della viticoltura eroica. Nell’area FOOD verranno presentate le specialità degli “artigiani del gusto”, produttori e selezionatori di prelibate specialità gastronomiche. Nell’area Nell’area TRAVEL l’incontro con le strutture ricettive più prestigiose, i relais, i castelli e le dimore storiche e i circuiti che in Italia offrono gli itinerari turistici e le esperienze gourmet più interessanti. Novità di quest’anno la sezione WINERY con l’istituzione di un premio di architettura volto a gratificare i progetti che meglio rappresentano un’integrazione tra architettura, mondo del vino e paesaggio agrario. Il premio “LA CANTINA DI PROMETEO: SPAZIO DEL LAVORO E PROCESSI DI VINIFICAZIONE”, il cui logo verrà realizzato grazie alla collaborazione dell’Istituto d’Arte di Cortina, sarà assegnato durante la manifestazione da una giuria formata da importanti personalità quale il Rettore dello IUAV Amerigo Restucci, l’architetto Paolo Portoghesi, il professore Renato Dobbino, il professore Francesco Amendolagine e l’architetto Gian Camillo Custoza.

    GustoCortina 2013 sarà quindi una vetrina delle migliori espressioni del Made in Italy che attraverso degustazioni, incontri, seminari, tavole rotonde e appuntamenti culturali, coinvolgerà oltre un centinaio di selezionati produttori wine & food e imprenditori del settore turistico aprendo le porte, oltre al numeroso pubblico e alle più autorevoli testate giornalistiche dell’enogastronomia e del turismo enogastronomico, anche agli attesi importatori e operatori internazionali del settore. Grande attenzione è infatti rivolta ai mercati esteri in primis la Russia, confermata dalla partecipazione di Sabina Zanardi Landi, consorte dell’ambasciatore italiano a Mosca Antonio Zanardi Landi, a sottolineare il manifestato interesse con il quale la Russia guarda alle eccellenze italiane e alle meraviglie del Belpaese.

    Tra le novità di quest’anno sarà posta una particolare attenzione alla presenza di addetti ai lavori: albergatori, ristoratori, distributori e buyer sia italiani sia esteri di varie nazionalità (Russia, Cina, Germania, Giappone, America, Inghilterra ed altri) e tour operator internazionali in modo da costituire concrete opportunità per allacciare rapporti commerciali diretti. Tra gli altri interlocutori internazionali anche il Nord Europa e le vicine regioni austriache e slovene alle quali Cortina, dalla sua posizione di centralità, offre con questa manifestazione un impulso prezioso all’apertura della stagione estiva. Per la Cena di Gala in programma domenica 16 giugno, sarà riproposta, dato il successo della prima edizione, l’inedita e originale formula della “Open House” che si svolgerà in prestigiose case private accuratamente selezionate, scenari unici ed irripetibili, che consentiranno di respirare l’atmosfera dell’autentica ospitalità ampezzana fatta di una sana e festosa convivialità. In ciascuna abitazione uno chef stellato delle Dolomiti sarà per l’occasione “padrone” della cucina e animerà la cena con le sue interpretazioni culinarie servendosi dei prodotti protagonisti della kermesse abbinati ai prestigiosi vini in concorso.

    «Cortina si propone così di diventare un Polo del Gusto Made in Italy – spiegano gli organizzatori Maria Pia Montanari di Golden Moon e Gherardo Manaigo dell’Hotel de la Poste – rivendicando il suo ruolo di “capitale della viticoltura eroica” anche per la presenza del Vigneto 1350, un vigneto sperimentale, il più alto vigneto d’Europa, situato alle falde del Monte Pomagagnon». In virtù dell’alleanza tra il vigneto di Cortina e un altro vigneto estremo del Veneto, quello di Venissa impiantato da Gianluca Bisol in un’isola nel cuore della laguna veneziana, è stata recentemente annunciata la costituzione, presso l’Hotel de la Poste, del Cortina Wine Club Vini Estremi, che si pone come obiettivo la scoperta, la conoscenza e la degustazione dei vini prodotti in luoghi estremi e di cui faranno parte di diritto coloro che avranno adottato una barbatella del Vigneto 1350, sostenendo l’innovativo progetto ideato e realizzato da Fabrizio Zardini. Fra le iniziative che faranno da corollario al banco d’assaggio, di particolare interesse si annuncia una mostra dei ritratti di noti chef italiani ad opera del maestro Renato Missaglia ed anche un nutrito programma di interessanti convegni e tavole rotonde.

    Per informazioni:Web: www.gustocortina.it

    http://www.tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php?idArticolo=11084